Pearl Harbor : 7 dicembre 1941

Pearl Harbor : l’episodio che segna l’entrata degli USA nel conflitto

Seconda guerra mondiale. Mentre in Europa, la Germania nazista continuava la sua politica espansionistica, arrivando fino all’URSS, il Giappone faceva lo stesso, ma nell’Asia del sud-est. Arrivò a minacciare le colonie sia inglesi (come la Malesia) sia olandesi (come le Indie Orientali). Paesi europei, questi ultimi, alleati degli USA. L’impero giapponese stava progettando un attacco per destabilizzare gli Stati Uniti, in modo da non farli intervenire nel continente asiatico. Il 7 Dicembre del 1941, alle ore 7:48, scattò l’attacco. L’obiettivo fu la base navale americana a Pearl Harbor, nelle isole Hawaii.

Oltre 350 aerei e 6 minisottomarini parteciparono all’attacco. I soldati americani furono colti di sorpresa. Le navi più grandi vennero pesantemente danneggiate. Di queste quattro vennero affondate. Solo 8 aerei statunitensi riuscirono a decollare e cercare di contenere la devastazione, ma fu praticamente impossibile.

Il bilancio fu pesante: 2331 soldati e 55 civili americani persero la vita. 1139 furono i feriti. Il giorno dopo gli USA dichiararono guerra al Giappone, mentre l’11 Dicembre l’Italia e la Germania le dichiararono guerra, secondo gli accordi del Patto Tripartito del 1940, stipulato con il Giappone.

Video di Rai Storia
Margherita Rugieri per Questione Civile – XXI

close

Iscrivetevi alla Newsletter!

Avrete accesso esclusivo ai nostri contenuti speciali!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

+ posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *