28 Dicembre 1943: termina la Battaglia di Ortona

1943, Seconda guerra mondiale. La città di Ortona (Abruzzo) rappresenta, durante quel determinato periodo storico, un punto fondamentale, nonché stragetico.

È situata lungo la famosa “linea Gustav”, ovvero quella linea di demarcazione approdata in Italia su richiesta di Adolf Hitler e che divide la penisola italiana in due parti. Parte dalla foce del fiume Garigliano (tra Lazio e Campania), passa proprio per Ortona e arriva a Cassino.

Lo sfondamento della linea avrebbe garantito agli alleati l”arrivo nella Capitale. La battaglia si svolge nell’ambito della campagna d’Italia.

La sua importanza è dovuta principalmente alla propaganda alleata, tanto da stuzzicare i tedeschi a fermarlo proprio lì. I due schieramenti sono gli anglo-canadesi, comandati dai Generali Montgomery e Vokes e i tedeschi (il primo reggimento paracadutisti) comandati dal Generale Kesserling.

I veri protagonisti della Battaglia sono senza dubbio i canadesi, molti dei quali appena diciottenni. Famosa è la “pre-battaglia” di Casa Berardi del 14 Dicembre. Qui vi fu la prima conquista canadese. I soldati erano comandati da un altro Generale, Triquet.

La vera battaglia però si svolse tra il 20 e il 28 Dicembre. La città venne ridotta ad un cumulo di macerie, tanto da essere ribattezzata la “Stalingrado d’Italia”. Dopo giorni di battaglia, la città venne conquistata.

Entrambi gli schieramenti ebbero ingenti perdite: 800 tedeschi, 1400 alleati (la maggior parte canadesi) e 1300 civili. Come opera commemorativa, nella frazione San Donato di Ortona è situato il “cimitero Canadese”, che ospita le spoglie dei soldati alleati caduti in battaglia.

Video con immagini originali dell’epoca

Margherita Rugieri per Questione Civile XXI

close

Iscrivetevi alla Newsletter!

Avrete accesso esclusivo ai nostri contenuti speciali!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

+ posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *