Screwball Comedy: La battaglia dei sessi

L’origine della Screwball Comedy: Il sonoro

Senza il passaggio dal Cinema muto a quello sonoro il genere della Screwball Comedy non avrebbe mai visto la luce.

Siamo negli anni Trenta. Il suono approda sul grande schermo, rivoluzionando completamente la Settima Arte.

Non tutti sono entusiasti di questo cambiamento, il potere dell’immagine è considerato l’essenza del Cinema e i dialoghi e le parole rischiano di mettere ciò in secondo piano.

Tuttavia, l’avvento del sonoro è qualcosa di inevitabile e necessario, quindi perfino i più affezionati al cinema muto sono costretti ad adattarsi alla cosa.

La Commedia Sofisticata

Il suono associato al Cinema è un’occasione di potenziamento e arricchimento per molti filoni cinematografici. In particolare, il genere che più di tutti si serve della parola è sicuramente la Commedia.

C’è da aggiungere che il genere comico non è nato con il sonoro, ma è già esistente nell’era del muto. Negli anni Venti, infatti, domina sugli schermi la Slapstick Comedy, basata su gag semplici ed efficaci. Si possono ricordare interpreti assai degni di nota come la coppia formata da Stanlio e Ollio, oppure i comici Charlie Chaplin e Buster Keaton.

Ciò che differenzia la Commedia del suono rispetto a quella del muto riguarda il fatto che possiede un intreccio narrativo più complesso e raffinato, composto da dialoghi e battute brillanti che prevalgono sull’azione.

La Commedia ha vari filoni, uno di questi è detto “Sofisticata”, la cui narrazione dal registro comico si svolge in un ambiente di tipo aristocratico e borghese.

Dalla Commedia Sofisticata emergono numerose varianti. Una delle più popolari viene denominata Screwball Comedy, letteralmente Commedia “svitata”.

Screwball Comedy: l’affermazione della coppia moderna

La Screwball Comedy rappresenta il genere classico per eccellenza. Si distingue dagli altri generi comici per la rappresentazione di situazioni folli e dialoghi frenetici. In particolare, la storia ruota attorno alle dinamiche che il personaggio femminile e quello maschile vivono nel corso della pellicola.

Ma in questo caso non si tratta di una tipologia di coppia nella quale l’uomo domina l’azione e la donna possiede un ruolo passivo, quasi tutto il contrario. Si assiste ad una sorta di parità di genere, dove il personaggio femminile raggiunge l’autodeterminazione ed è dotato di un’iniziativa quasi maggiore dell’uomo.

Oltre ad una figura femminile innovativa, le pellicole portano sullo schermo una sorta di incontro/scontro tra sessi, dove un uomo e una donna all’inizio non vanno d’accordo ma che a seguito di una serie di eventi bizzarri e assurdi finiscono per innamorarsi.

Tra ordine e caos

La commedia “svitata” se da una parte presenta un contesto sociale sofisticato e raffinato, dall’altra possiede un ritmo narrativo incalzante, ricco di battute allusive e situazioni che quasi rasentano la follia pura.

Ma è proprio la componente assurda delle vicende a distinguere questo genere dalla Commedia Sofisticata, il genere da cui la Screwball ha origine.

Ci si trova in un contesto borghese, dove dovrebbero vigere l’assoluto ordine. Eppure, nel corso del film emergono così tante situazioni impreviste e assurde che questo mondo impostato non può che sgretolarsi pian piano.

Il significato del matrimonio

La Commedia Sofisticata in generale racconta di un uomo e una donna attratti reciprocamente, i quali decidono di sposarsi. Tale unione è vista da una parte come il consolidamento dell’amore, dall’altra come un soddisfacimento del desiderio sessuale.

Il sesso al tempo è ancora un tabù ben consolidato, ma in queste pellicole si assiste ad una serie di battute a sfondo sessuale difficili da non notare. In pratica le pulsioni e gli istinti si manifestano tramite un battibecco continuo tra la coppia protagonista, con un fondo malizioso e allusivo.

Non a caso, questo tipo di commedia viene definito da alcuni studiosi “commedie del desiderio”, oppure viene associato alla formula celebre di “sex comedies without sex” in quanto in quel periodo vige una rigida censura che impone cosa va mostrato o meno sullo schermo..

C’è da dire che in queste commedie romantiche lo scopo principale della coppia è pur sempre il raggiungimento di una felicità di tipo amorosa e romantica, mentre l’intimità sessuale rimane fuori campo, limitandosi come si è già detto a battutine velate.

Nel complesso, il matrimonio ha una funzione importante e fondamentale: risolve la questione del desiderio sessuale, mantenendo un’armonia coniugale e un certo ordine sociale.

Un esempio di Screwball Comedy: Susanna!

Il film del noto regista Howard Hawks dal titolo Susanna! (1938)rispecchia una delle pellicole più rappresentative del genere della Screwball Comedy.

Anche in questo caso, al centro del racconto c’è una coppia formata da due divi del Cinema, Cary Grant e Katharine Hepburn. I due fanno parte di una storia ricca di incidenti, di equivoci e disastri sempre più frequenti, che non sono per niente facili da gestire.

screwball comedy
Scena del film “Susanna!”

La pellicola racconta di un paleontologo timido e imbranato, un ruolo inedito per l’affascinante divo Cary Grant, la cui vita ordinaria viene stravolta dall’incontro con una frenetica e sbadata ereditiera, con cui alla fine stringe un rapporto amoroso.

La coppia appare incompatibile e senza alcuna possibilità di andare d’accordo, eppure la vivacità e l’imprevedibilità del personaggio femminile sembra portare scompiglio in un mondo che al personaggio maschile inizia a stare stretto.

Il fatto che sia proprio la Hepburn l’artefice della svolta di vita di Grant, non fa che rafforzare la tesi secondo cui è la donna a tenere le redini del gioco e ad essere il motore della commedia.

Ci sono perfino delle sequenze in cui si ridicolizza la figura dell’uomo: egli si veste con abiti femminili e assume pose animalesche nel corso di alcune situazioni assurde. Ciò lo rende una figura divertente e umana al tempo stesso, lontana dal tipico personaggio maschile virile e sicuro di sé.

La Hepburn, invece, personifica una nuova figura femminile forte e indipendente, un personaggio totalmente inedito e sicuramente una ventata fresca per la cinematografia del tempo. Alla fine di tutto, ella incarna la compagna ideale per fare uscire il paleontologo da uno stile di vita noioso e ordinario.

Scena del film “Susanna!”

Screwball Comedy: una commedia di cui si aveva bisogno

È vero, le commedie sono pure forme di intrattenimento, trattano di tematiche in generale leggere e frivole, dove si ride e ci si diverte, dove gli avvenimenti sono così folli da coinvolgere il pubblico dall’inizio alla fine.

Eppure, va riconosciuto al genere di aver portato sullo schermo qualcosa di diverso e nuovo. Un’interazione inedita tra uomo e donna, una relazione alla pari. Una relazione nella quale entrambi i componenti si mettono in gioco e mandano avanti la narrazione in egual maniera.

In alcune sequenze il personaggio maschile viene perfino oscurato da quello femminile, il cui fascino è dovuto da quel carattere forte e deciso, che riesce facilmente a tenere testa ai partner maschili.

Insomma, sono film che rappresentano una ventata fresca per la Hollywood degli anni Trenta e Quaranta, qualcosa di cui aveva decisamente bisogno per rinnovarsi e per non fossilizzarsi sulle stesse dinamiche narrative.

Camilla Miolato per Questione Civile – XXI

close

Iscrivetevi alla Newsletter!

Avrete accesso esclusivo ai nostri contenuti speciali!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

+ posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *