Elisabetta II: la regina dei record

Elisabetta II

70 anni di Regno: la storia della Regina Elisabetta II

In occasione delle sue esequie, ripercorriamo la vita di Elisabetta II dal suo matrimonio, passando per l’incoronazione, il rapporto con i figli e gli scandali, arrivando fino ai giorni nostri.

Cenni biografici su Elisabetta II

Elizabeth Alexandra Mary nasce a Londra il 21 aprile 1926; è la primogenita del Duca di York Albert Frederick Arthur George (futuro Giorgio VI) e della Duchessa di York Elizabeth Bowes-Lyon. Durante la Seconda guerra mondiale presta servizio militare venendo addestrata come meccanico e autista.

Elisabetta II erede al trono

La futura Regina non era destinata al trono. Le cose, però, cambiano nel 1936: Re Edoardo VIII, fratello del padre, rinuncia al trono per amore. Egli è innamorato di una donna statunitense, Wallis Simpson, che però ha già due matrimoni alle spalle. Il monarca ha intenzione di ufficializzare la relazione ma questo scatena uno scontro con il resto della Famiglia Reale e con le istituzioni britanniche.

A causa della sua abdicazione, sale al trono il padre di Elisabetta, con il nome di Re Giorgio VI.

Il matrimonio con Filippo di Grecia

Nel 1947 la Gran Bretagna è in festa per il matrimonio di Elisabetta con Filippo, principe di Grecia. I due sposi si conoscevano già da tempo. Filippo, con il matrimonio, rinuncia ai suoi titoli, adottando il cognome “Mountbatten” (da un lontano cugino della Principessa ereditaria, Lord Louis Mountbatten); inoltre si converte alla religione anglicana.

L’anno successivo nasce il primo figlio, Carlo. Nel 1950 nasce la secondogenita Anna.

1952: Elisabetta Regina d’Inghilterra e del Commonwealth

Il 6 febbraio 1952 suo padre, Re Giorgio VI, muore improvvisamente; così, a soli 26 anni, Elisabetta diventa Regina.

La sua incoronazione ufficiale avviene però l’anno successivo, esattamente il 2 giugno 1953. In questa occasione la cerimonia viene trasmessa per la prima volta in televisione.

Gli impegni e i viaggi di Elisabetta II

È la Regina dei record anche per quanto riguarda i viaggi che ha fatto: Elisabetta ha visitato ben 117 Paesi ed è stata 159 volte nei Paesi del Commonwealth. Ha conosciuto ben 7 Papi e 13 Presidenti Statunitensi.

Il conflitto nordirlandese e crisi economica in Gran Bretagna

Il Regno di Elisabetta è segnato però anche da eventi tragici. Alla fine degli anni ’60, infatti, si riaccendono le ostilità (per questioni territoriali) nel Nord dell’Irlanda. Queste generano dei disordini che si estendono fino alla capitale Belfast. Questa guerra passerà alla storia come “The Troubles”.

L’episodio più cruento ha luogo nella cittadina di Derry, dove il 30 gennaio 1972, mentre è in corso una manifestazione per i diritti civili, alcuni paracadutisti britannici uccidono 13 manifestanti disarmati; questo giorno verrà rinominato Bloody Sunday. La situazione precipita quando si viene a costituire la fazione paramilitare dell’Irish Republican Army, meglio conosciuta come IRA. Sarà questo gruppo ad uccidere, nel 1979, Lord Mountbatten.

Nel frattempo, in Inghilterra inizia una grave crisi economica e sociale che porterà livelli di disoccupazione altissimi e violenti scontri di manifestanti con le forze dell’ordine.

Margaret Thatcher: la prima donna al 10 di Downing Street

Nel 1979 a Downing Street arriva la nuova leader del Partito Conservatore, Margaret Thatcher, più conosciuta come la Lady di ferro (clicca qui per saperne di più). Nella storia inglese, è la prima donna a ricoprire tale ruolo. La sua politica economica, meglio conosciuta come Thatcherismo, è fondata sull’ideologia del neoliberismo (dominante negli anni’80, perseguita anche negli Stati Uniti d’America dal Presidente Reagan), volta alle privatizzazioni e ai tagli alla spesa pubblica.

1981: arriva una giovane nobile a Corte: Lady Diana

Oltre alle questioni politiche e sociali che investono il Paese, Buckingham Palace deve pensare ovviamente anche ad un’altra questione: quella dinastica. Il primogenito della Regina, Carlo, ne è protagonista; deve garantire degli eredi alla Corona.

Il principe ha avuto numerosi flirt, ma nel 1977 conosce una giovane nobile di appena sedici anni: si chiama Diana (clicca qui per approfondire) e appartiene ad una delle famiglie aristocratiche più antiche del Paese, gli Spencer.

Dopo qualche anno, nel 1981, i due si fidanzano. Il 29 luglio dello stesso anno viene celebrato il matrimonio da favola, che ha fatto sognare una generazione. Le tensioni sociali sembrano allontanarsi almeno in quel momento e c’è grande gioia nel vedere i due giovani sposi. Elisabetta II è molto soddisfatta del matrimonio ma dopo qualche anno capirà, come molti altri, che non si tratta di una favola, ma di un rapporto tormentato.

1992: l’annus horribilis

Gli anni 90 rappresentano un decennio difficile per la Monarchia. Il 1992 è un anno da dimenticare, soprattutto per la sovrana. Si apre,infatti, con un divorzio: quello della secondogenita Anna con Mark Philipps (di cui era consorte dal 1973). Segue poi il divorzio del terzogenito Andrea da Sarah Ferguson, a causa di foto letteralmente “scottanti” di lei uscite su vari giornali.

Ma il peggio deve ancora venire: il 20 novembre scoppia un incendio al castello di Windsor, provocando ingenti danni ad alcune opere. Per restaurarlo sono stati spesi ben 36 milioni di sterline, di cui 2 messi dalla Corona.

E non è finita qui. A dicembre il Primo Ministro John Major annuncia, presso la Camera dei Comuni, che i Principi di Galles hanno deciso di separarsi.

1997: la morte di Diana e le conseguenze

Il 31 agosto 1997 Lady Diana, divorziata da un anno dal Principe Carlo, muore in un tragico incidente stradale a Parigi. L’ex marito parte subito alla volta della Capitale francese per recuperare la salma.

Mentre la povera Lady D torna a Londra, la Regina e il marito restano nella residenza estiva di Balmoral, insieme ai principi William e Harry. La rabbia dei sudditi non si fa attendere, tanto da attaccare pubblicamente la Famiglia Reale.

Alla fine, Elisabetta II deve cedere e il 5 settembre, il giorno prima del funerale, torna a Londra, dove farà anche un discorso in televisione per rendere omaggio alla ex-nuora, nonostante il loro rapporto non sia stato sempre buono. Diana rappresenta, comunque, la donna che con i suoi atteggiamenti ha fatto tremare la Corona e che ha tenuto testa proprio alla Regina.

Gli anni 2000: il nuovo volto della Monarchia

I difficili anni 90 sono ormai lontani, e negli anni 2000 la Corona assume un nuovo volto, soprattutto con i nipoti della Sovrana. Nel 2011 l’erede al trono William sposa la borghese Catherine Middleton e nel 2018 il fratello Harry sposa l’attrice Meghan Markle. I “fab four” (come verranno chiamati) rappresentano il futuro della Monarchia inglese. Ma la Famiglia Reale è cambiata: è più aperta alle novità, è più vicina ai sudditi.

Gli scandali non finiscono: il caso di Andrea e la Megxit

Ma gli scandali a corte sembrano non finire; spunta un caso che mette in imbarazzo la Corona. Il Principe Andrea viene accusato di abusi sessuali da Virginia Giuffre, con la complicità del suo amico, il miliardario Jeffrey Epstein, morto suicida in carcere nel 2019.

Nel febbraio di quest’anno il Duca di York sembra aver raggiunto un accordo con la presunta vittima per evitare il processo. Nel 2020 però lo strappo peggiore, quello del nipote preferito, il principe Harry. Quest’ultimo e la moglie Meghan hanno annunciato di rinunciare ai titoli reali. Essi hanno inoltre lasciato la Gran Bretagna per trasferirsi in California.

L’anno successivo, in un’intervista rilasciata alla conduttrice americana Oprah Winfrey, i duchi di Sussex accusano la Royal Family di razzismo e la duchessa rivela di aver pensato al suicidio, a causa delle critiche nei suoi confronti da parte dei tabloid inglesi.

Il Giubileo di Platino e la morte di Elisabetta II

Quest’anno la Regina ha festeggiato i 70 anni di Regno e ha battuto il record: infatti è la sovrana inglese che ha governato di più, divenendo seconda solo a Luigi XIV.

L’8 settembre 2022 però, le sue condizioni di salute peggiorano rapidamente; la sovrana si è spenta serenamente presso la residenza di Balmoral.

Per 10 giorni i sudditi le hanno reso omaggio, dalla Scozia fino a Londra. Dopo i funerali, la Regjna verrà sepolta nella cappella di San Giorgio, accanto al suo grande amore Filippo, deceduto nell’aprile dell’anno scorso.

In questi giorni si è visto tutto l’affetto del popolo inglese e del Commonwealth nei confronti di Elisabetta; una regina amata che ha fatto la storia.

Margherita Rugieri per Questione Civile

Sitografia

  • www.cosmopolitan.com/it/star/a22126180/regina-elisabetta-biografia
  • www.adnkronos.com/elisabetta-da-carlo-e-diana-alla-megxit-tutti-gli-scandali-a-corte_3xIzYsweypa6lTfMnBAkNt?refresh_ce
+ posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.